<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Con HySET al via il primo Master of Science europeo sulle tecnologie dell’idrogeno

idrogeno
Partirà a settembre 2023 il nuovo percorso accademico di Polito e Polimi indirizzato alla formazione di figure professionali nel settore dell'idrogeno

La normativa europea sul clima ha introdotto nella legislazione l’obiettivo di raggiungere l’impatto climatico zero entro il 2050. Questo significa che entro la metà del secolo si dovranno raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione previsti per uno sviluppo sostenibile. E in questo contesto, le tecnologie dell’idrogeno possono giocare un ruolo fondamentale per la riduzione delle emissioni inquinanti.

Per questo motivo il progetto HySET (Hydrogen Systems and Enabling Technologies), coordinato dal Politecnico di Torino in partner con il Politecnico di Milano e le Università di Olanda, Norvegia e Spagna, e finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus+, ha delineato la proposta di un percorso accademico interamente dedicato alla filiera dell’idrogeno. Inizialmente promosso da Snam, il progetto coinvolge partner industriali operanti nel settore energetico, come Repsol, Shell, Sintef, e della sicurezza, come Safetec.

Scopi e struttura del primo Master sull’idrogeno

L’intento sarà quello di formare professionisti e ricercatori dando loro una conoscenza multidisciplinare del settore dell’idrogeno. Con l’obiettivo di stimolare una collaborazione globale e rispondere alle sfide derivanti dalla transizione energetica. HySET vuole coprire l’intera value chain dell’idrogeno. Dalle tecnologie di produzione a quelle di stoccaggio e trasporto, fino ad arrivare agli usi finali, agli standard di sicurezza e agli aspetti economici.

La prima edizione del Master of Science HySET verrà varata a settembre di quest’anno. E proseguirà per 4 edizioni. Il programma è organizzato in 120 crediti per la durata di 2 anni.  Il primo anno vedrà gli studenti acquisire conoscenze fondamentali e specifiche sull’idrogeno in uno dei due centri universitari partner (POLITO e POLIMI). Il secondo anno gli studenti potranno specializzarsi in uno dei due poli prendendo poi parte a un tirocinio aziendale. Chiuderà il tutto una tesi in ambito internazionale.

 

(Foto di apertura Pixabay/Roman)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non sei ancora registrato?