<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Efficienza energetica: le tecnologie predittive per gli impianti fotovoltaici

Tecnologie predittive per gli impianti fotovoltaici
Da Mipu e Polimi un modello per prevedere la produzione energetica degli impianti fotovoltaici.

Aumentare lo sfruttamento di energia rinnovabile e migliorare l’efficienza energetica degli impianti fotovoltaici. Questi gli obiettivi che le aziende produttrici e consumatrici di energia devono perseguire. Nel panorama energetico odierno arriva ad aiutarle il predictive hub di Mipu, realtà specializzata in tecniche predittive.

Grazie a un bando della Commissione Europea insieme a EIT InnoEnergy, Mipu ha portato a termine un complesso software in collaborazione con il Politecnico di Milano. Tramite soluzioni per la predizione dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici, la tecnologia Mipu permette di evitare lo spreco di risorse massimizzando lo sfruttamento di fonti rinnovabili. “Grazie alla collaborazione con il Politecnico di Milano, sede pilota del progetto – spiega Davide Paganini, Energy Product Owner di Mipu (in foto il secondo da destra) – abbiamo realizzato un modello valido e accurato, con attendibilità superiore al 95%. Sfrutta dati storici e previsionali, e rende disponibile la previsione di energia prodotta dagli impianti fotovoltaici”.

L’intelligenza artificiale applicata al fotovoltaico

Il software è raggiungibile tramite App sulla piattaforma Platoon. Integra un sistema di intelligenza artificiale che prevede quanta energia potranno riuscire a produrre gli impianti fotovoltaici in una settimana, un mese o un anno. Il tutto tramite lo studio di dati meteorologici, parametri elettrici e dati storici di produzione energetica. “Questo modello – aggiunge Paganini – servirà alle aziende per avere una previsione precisa di quanta corrente serve produrre in determinati giorni. In un’ottica di sostenibilità e basse emissioni, e nell’ambito delle iniziative volte alla transizione energetica”. Per migliorare la gestione delle reti energetiche è infatti necessario sapere in anticipo quanta energia serve. Così è possibile programmare quanto produrre per garantire il giusto consumo di elettricità.

Impianti fotovoltaici

La soluzione di Mipu è un valido alleato in ottica di transizione energetica. Che potrà essere implementato come prezioso strumento di analisi e valutazione anche per altri progetti. Su questo tema Mipu è al lavoro anche con un altro studio. “Attraverso il nostro software di intelligenza artificiale – illustra Paganini – stiamo studiando un ottimizzatore per la produzione di energia di una centrale termoelettrica. Avere previsioni più affidabili permette di avere un assetto tecnico migliore per adoperare l’impianto. Quindi più energia elettrica prodotta nei periodi in cui serve e con meno emissioni. Anche questo – conclude Davide Paganini – significa efficienza energetica e miglioramento della gestione dell’impianto”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non sei ancora registrato?