<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Hitachi Rail e A2A per il fotovoltaico

Hitachi Rail e A2A per il fotovoltaico
Un accordo della durata di vent'anni

Hitachi Rail e A2A per il fotovoltaico:  A2A realizzerà nuovi impianti fotovoltaici con capacità di 14 MW per l’autoconsumo dei siti produttivi di Hitachi Rail a Reggio Calabria, Napoli e Pistoia. L’obiettivo della produzione è di circa 19 GWh/anno di energia, pari al 60% del fabbisogno annuo degli stabilimenti. L’accordo avrà una durata di vent’anni. L’installazione riguarderà 40 mila pannelli solari per un totale di circa 100 mila metri quadrati di superficie. La realizzazione sarà a cura di A2A Energy Solutions (controllata di A2A). I pannelli saranno installati sui terreni e sui tetti degli impianti di produzione. L’accordo prevede che i costi di installazione e di manutenzione dell’intero sistema sia a carico di A2A, mentre Hitachi acquisterà l’energia rinnovabile prodotta a prezzi concordati.

Le caratteristiche tecniche dell’impianto

Una porzione di impianto di circa 2MW sarà equipaggiata con tracker monoassiali posati a terra, che constiranno di orientare automaticamente i pannelli fotovoltaici rispetto ai raggi del sole, e moduli bifacciali capaci di generare energia da entrambi i lati della cella fotovoltaica, garantendo l’ottimizzazione dell’irraggiamento solare e la massimizzazione della produzione. Gli impianti  avranno una capacità produttiva di circa 19 GWh/anno di energia, pari al 60% del fabbisogno medio annuo dei sei siti italiani di Hitachi Rail (31 GWh/anno). L’obiettivo è di fornire energia green per l’autoconsumo alle aree produttive che ospiteranno i pannelli fotovoltaici e alle sedi Hitachi Rail di Genova, Tito Scalo e Torino attraverso la rete elettrica nazionale con un Virtual PPA.

Hitachi Rail e A2A per il fotovoltaico: il risparmio

Secondo stime di Hitachi Rail e A2A il progetto comporterà una riduzione di emissioni di anidride carbonica quantificabili in circa 7 mila tonnellate di CO2 all’anno, equivalenti alla creazione di un bosco di cinque ettari con 42 mila nuovi alberi. Hitachi Rail ha conseguito, nel periodo 2020-21, una riduzione del 30,5% delle emissioni di anidride carbonica equivalenti, sia migliorando le attività di gestione dell’energia sia attraverso un più ampio impiego delle energie rinnovabili. L’ultimo piano delle rinnovabili Pnrr prevede lo sviluppo di fonti solari per 60 GWH/anno: con questo accordo Hitachi Rail ne produrrà quindi oltre il 25%.

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non sei ancora registrato?